Case Study
De Agostini Scuola

Infrastruttura scalabile con Amazon Web Services e CRM

gisdata logo
Il Cliente

DeA Scuola fa parte di De Agostini Editore, e la sua offerta editoriale spazia dalla Scuola Primaria all'Università, con proposte, cataloghi e contenuti digitali fruibili attraverso diverse applicazioni web, grazie ad un catalogo digitale pensato per la scuola di oggi e di domani.

Capitoli di lavorazione
  • AWS CloudFormation
  • AWS ECS (Container)
  • AWS Serverless (Lambda)
  • Rest API
  • Angular Single Page App
  • Docker
Vantaggi ottenuti
  • Nuove API scalabili e integrabili
  • Architettura a container scalabile
  • Migliori prestazioni
  • Ottimizzazione costi su AWS
  • Nuove web app gestionali
Servizio Corley di riferimento:

Migrazione RE-Factor
dettagli

Sviluppo CRM e ERP
dettagli

Progetto ed esigenze

Il complesso sistema informatico di DeA Scuola, ideato per supportare le attività di gestione e fruizione di materiale didattico da parte di agenti, docenti e studenti, si basava su una infrastruttura monolitica non pienamente scalabile. Gli obiettivi erano quindi molteplici: riprogettare un sistema API moderno e integrabile (e ricco di nuove funzionalità), ospitare queste API su una architettura solida e scalabile, e realizzare gestionali e siti internet di nuova generazione.

Un lavoro complesso che ha permesso di far evolvere al meglio l'infrastrutura e i servizi di DeA Scuola.

Servizio svolto

Il progetto ha previsto un completo refactoring di tutta l'infrastruttura di DeA Scuola per creare nuove API scalabili e nuove applicazioni CRM e frontend, attraverso lalt="" class="img-responsive'"introduzione di servizi e prodotti cloud innovativi. La lavorazione ha richiesto precise fasi di progettazione, sviluppo architetturale e migrazione svolte spalla a spalla con il cliente.

Abbiamo realizzato una nuova infrastruttura a container su AWS basata su un approccio a microservizi, garantendo così un più snello sviluppo e gestione di tutte le API.

La soluzione implementata è stata anche oggetto di un case study congiunto direttamente con AWS, come mostrato dal seguente video:

 

Su queste nuove interfacce API abbiamo realizzato le applicazioni web gestionali e di carrello elettronico e attivazione di opere digitali, completando poi la migrazione dell'impianto e dei dati sulla nuova infrastruttura, arricchendola con funzioni serverless e di ricereca incrociata tra diversi database.

Benefici ottenuti

Il passaggio ad una infrastruttura a microservizi ha permesso, in primo luogo, di ammodernare tutte le componenti software slegandole le une dalle altre. Non solo quindi le componenti sono diventate più snelle e indipendenti, ma anche più facili da gestire e mantenere.

I container hanno portato ad una notevole riduzione dei costi permettendo di allocare con facilità le risorse alle singole applicazioni, producendo un risparmio di risorse e quindi anche economico. Si può dire quindi che l'accoppiata container+microservizi si è rivelata una scelta vincente per l'attività.


La nuova architettura a microservizi ha garantito un notevole risparmio di risorse ed un più snello sviluppo delle API

case Study DeA Scuola